LO QUE ME GUSTA


"Lo que me gusta de tu cuerpo es el sexo. Lo que me gusta de tu sexo es la boca. Lo que me gusta de tu boca es la lengua. Lo que me gusta de tu lengua es la palabra."

Julio Cortàzar -



mercoledì 22 giugno 2011

GIRO GIRO TONDO


Nella vita non si può essere sempre uguali. O meglio, si è sempre gli stessi ma c'è c'è scritto alla pagina "evolversi" ( questa l'ho rubata al Capo... quando mi spiega dove sono le cose per esempio mi dice : guarda nella pagina "piatti" , vedrai che li trovi) del libretto delle istruzioni che ci hanno dato alla nascita.
Alcuni l'hanno perso, altri l'hanno dimenticato, altri ancora come me continuano a leggerlo e rileggerlo ... finchè giorno dopo giorno ogni riga diventa sempre più comprensibile.
Mi spiego.
Per una buona parte della nostra esistenza abbiamo passato giorni, mesi , anni a dire , riguardo a qualche nostro comportamente: non posso farci niente, lo so che è sbagliato..ma io sono così, se non faccio così non mi sento me stesso.
Ma è poi vero? Nel senso... siamo noi stessi anche quando scopriamo che qualcosa non gira nel verso giusto e tentiamo di correggere il tiro ... mica diventiamo un'altra persona...!!!
Ora, è arrivato il momento di correggere il tiro, di sistemare al cune cose, di rapportarsi con pazienza e fiducia perchè chi ci sta di fronte non è sempre la stessa persona di 20 anni fa, di 10 fa, di 5 anni fa ....è DIVERSA.
Ordunque, non si può continuare a girare in tondo fermandosi sempre a sbattere contro il solito stesso nodo , (ognuno ha il suo, intendiamoci) che sappiamo da anni ormai che è lì, sono anni che ci inciampiamo ... quindi, ora che abbiamo preso consapevolezza...cosa facciamo? Lo sciogliamo? Lo saltiamo? Insomma, qualcosa dobbiamo fare tranne che continuare a caderci sopra... i cerchi si possono spezzare, far diventare linee rette che presuppongono un percorso all'infinito ... lunghe vie assolate da percorrere ... dai cerchi l'orizzonte non si vede, "E questa siepe, che da tanta parte/De l'ultimo orizzonte il guardo esclude" ( ma sappiamo tutti quanto fosse intristito Leopardi eh, dietro la sua siepe).
Certo bisogna essere pronti a scioglierlo 'sto nodo, e a spezzare sto cerchio ... non si può continuare a considerarli punti di riferimento quando invece sono solo ostacoli ... mi spiego?
Io ci credo, io ho fiducia e pazienza e ho rispetto e amore ... e coraggio ... ( e anche qualche difetto ma non diciamolo a nessuno ... )
Sono pronta.
Anna_Ayse




4 commenti:

rida ha detto...

trovo che la vita sia come le scale a chicciola, che ti riportano allo stesso posto ma un po' piu` su, piu` vicino alla meta ^_^

buona fortuna con i nodi!

Bad Hands ha detto...

io credo che si possa diventare sempre uguali una volta che si è finito di leggere il proprio libretto delle istruzioni...

nel mio caso non terminerò mai...
migliaia di pagine in lingue sconosciute...

Aysedicartavelina ha detto...

Rida bella, dire a me buona fortuna con i nodi è molto carino :-)))) per ora li ho sciolti tutti, consegnando le corde ... sai com'è :-)


Bad ... l'importante è non commettere a ripetizione sempre gli stessi errori, e nel caso ..magari rendersi conto consapevolmente di farlo già può aiutare... io poi scrivo scrivo scrivo .ma chissà se capisco quello che dico ...
sorrido

Bad Hands ha detto...

diciamo che scrivere, soprattutto di se stessi, è già uno strumento molto potente che non tutti arrivano ad adoperare...
poi il miglioramento avviene, magari solo gradualmente...

tweet