LO QUE ME GUSTA


"Lo que me gusta de tu cuerpo es el sexo. Lo que me gusta de tu sexo es la boca. Lo que me gusta de tu boca es la lengua. Lo que me gusta de tu lengua es la palabra."

Julio Cortàzar -



venerdì 13 febbraio 2009

IL CERCHIO


... ognuno ci legge quello che ha bisogno di sapere o che desidera.. nei simboli tracciati all'interno del cerchio magico che è stato creato ...
non è un alfabeto conosciuto quello con cui è stato scritto questo incantesimo, e non sono suoni paragonabili a nessuna lingua parlata nè su questa terra nè altrove...
eppure è tutto così chiaro e udibile che alle volta spiazza... quanta comprensione , quanto scambio reciproco possa avvenire quando esseri affini diversi ma uguali in qualche modo vengono in contatto ...
e quanti compleanni e non compleanni e mani piccole e grandi di figli nati lo stesso giorno da donne diverse ma dallo stesso utero primordiale, di età diverse ma dalla stessa grandezza di cuore e di anima, figli pavoni coi tacchi a spillo e piccole donne con i capelli di porpora ... e racconti di volpi madri , adottate tra abbracci e sorrisi, e gufi mannari padri e cuccioli allo stesso tempo, imboccati e nutriti e dissetati da unicorni fatati dal corno bianco e nero , unicorni nati dal seme piantato della curiosità e della conoscenza …venuti alla luce bucando il guscio dell'uovo con lame di luna...
…e quando il cerchio viene spezzato , escono così, ogni volta a quell'ora, l'ora degli incubi e dei deliri, certi demoni dalle credenze antiche .. . ma questa è un’altra storia …
ayse

3 commenti:

robert ha detto...

Nessun cerchio è perfetto, e quella piccola imperfezione che lo rende vulnerabile che rende la vita un pochettino meno scontata.
E' perfetto cio che la mente disegna per i suoi scopi, non un cerchio ma è perfetto nella sua inimitabilità.

Aysedicartavelina ha detto...

GRAZIE DELLA VISITA :-)
sai che sei sempre il benvenuto qui
amicomio

franco ha detto...

-:)

tweet